Italiano - English
La tua spesa  |
Area riservata
Catalogo Libri - Scuola & Università
 
 
Oltre il sipario delle ombre cinesi. Un dibattito tra Aleksandr Dugin e Olavo de Carvalho - Collana GEO-02
Autore: Massimo Pampaloni, S.I. ( a cura di )
Lingua: italiano
Pagine: 240
ISBN: 978887789789

Un filosofo brasiliano, che vive in mezzo al verde della Virginia (USA) e uno studioso russo che con i suoi libri e la sua attività ha ispirato la politica di una delle più grandi potenze mondiali,
nel 2011 ebbero un dibattito sul ruolo degli USA nel cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale e su chi fossero gli agenti storici effettivi sulla scena mondiale del tempo. Il dibattito ― di cui il
presente volume è la traduzione italiana ― a dieci anni di distanza riveste un interesse ancora maggiore. Molte analisi che furono fatte al tempo, dopo gli avvenimenti nel frattempo intercorsi,
acquistano oggi una intelligibilità del tutto particolare. Ma è anche un istruttivo esempio concreto della distinzione platonico-aristotelica che ha fatto nascere la scienza politica: quella tra l’agente politico interessato al risultato concreto di cambiamento delle cose e quella dell’analista, che cerca di capire cosa stia accadendo e di descriverlo nella sua realtà. È un libro importante, per tutti coloro che desiderano comprendere ciò che sta avvenendo attorno a noi, al di là dell’ipnotico gioco delle ombre cinesi, mostrato per distrarre lo spettatore da ciò che non dovrebbe vedere.

«Così, io amo l’Oriente in generale e incolpo l’Occidente. L’Occidente adesso si sta espandendo sul pianeta. Così, la globalizzazione è occidentalizzazione e americanizzazione. Pertanto, io invito
tutto il “resto” a entrare in campo e lottare contro il globalismo, la modernità/ipermodernità, l’imperialismo yankee, il liberalismo, la religione del libero mercato e il mondo unipolare. Questi
fenomeni sono l’ultimo punto del cammino dell’Occidente in direzione verso l’abisso, il capolinea del male e l’immagine quasi trasparente dell’Anticristo/ ad-Dajjāl/ Erev Rav. L’Occidente è il centro della Kali-Yuga, il suo motore, il suo cuore» (A. Dugin).

«Sia io che il professor Dugin stiamo svolgendo i nostri rispettivi compiti con il massimo di dedizione, serietà e onestà. Ma questi compiti non sono gli stessi. Il suo è quello di reclutare soldati per la lotta contro l’Occidente e l’instaurazione dell’Impero Eurasiano Universale. Il mio è quello di tentare di capire la situazione politica del mondo in modo che io e i miei lettori non veniamo ridotti alla condizione di ciechi in mezzo a una sparatoria in pieno combattimento globale; e perché non veniamo trascinati dalla voragine della storia come foglie nella tempesta, senza sapere da dove siamo venuti né verso dove siamo portati.» (O. de Carvalho)

Massimo Pampaloni è professore ordinario di teologia patristica orientale presso la Facoltà di Scienze Ecclesiastiche Orientali del Pontificio Istituto Orientale di Roma. Segue e traduce Olavo de Carvalho dal 1997 ed è stato tra i primi a far conoscere il suo pensiero in Italia.

Prezzo:26,00
 
Per una geopolitica del diritto dell'Impero Romano d'Oriente - Collana GEO-01
Autore: Danilo Ceccarelli Morolli
Lingua: italiano
Pagine: 192
ISBN: 978887789765

Il volume desidera offrire una rilettura, scientificamente critica, di alcuni punti della plurisecolare storia giuridica dell’Impero Romano d’Oriente, ponendo in evidenza come il diritto sia un aspetto, oggi come ieri, della declinazione della geopolitica, proponendo così un nuovo orizzonte di ricerca in un quadro di interdisciplinearietà avanzata. Per Gabor Hamza, autore della prefazione, l’A. sembra aver voluto evidenziare che: “L’Impero Romano d’Oriente è stato quindi espressione di una geopolitica del diritto pensata per rendere più efficiente una gerarchica architettura di relazioni che fu la base operativa del suo proficuo fare e pensare geopolitico”.

Danilo Ceccarelli Morolli è professore ordinario nella Facoltà di Diritto Canonico Orientale del Pontificio Istituto Orientale e docente (associato) nell’Università telematica Guglielmo Marconi. È Membro Corrispondente del Pontificio Comitato di Scienze Storiche. Inoltre è membro del Comitato Scientifico: della Rivista Marittima e della Rassegna dell’Arma dei Carabinieri. È Ufficiale superiore della Marina Militare Italiana (Riserva Selezionata) ed ha frequentato lo IASD presso il CASD (XIV Sessione Speciale).
Prezzo:26,00
 
BIRRE IN CUCINA. Ricettario pratico di gastronomia brassicola
Autori: Daniela Riccardi & Paolo Erne
Lingua: italiano
Pagine: 144
ISBN: 978887789727

"Che senso ha utilizzare una birra in cucina? È la prima cosa che mi sono chiesto quando Paolo Erne, storico homebrewer e consulente birraio, ha iniziato a raccontarmi di questo progetto nato con Daniela Riccardi, appassionata di birre e di gastronomia. Non c'è bevanda, alcolica o non alcolica, così completa per entrare tra gli ingredienti di un piatto come una birra: questa fu la risposta di Daniela e Paolo. Leggendo le ricette questa frase si completa con la pratica e assume un senso compiuto: dolce, amaro, acido, umami sono elementi chiave su cui lavorare nella scrittura di una ricetta, sono anche i sapori rintracciabili nella mia amata bevanda e dunque è facile trovare delle birre che abbiano le caratteristiche richieste per seguire le preparazioni proposte da Daniela, basta ricercare i sapori o gli aromi, senza inseguire etichette introvabili". (Andrea Camaschella)

Daniela Riccardi, di professione ostetrica, incomincia ad appassionarsi al mondo delle birre durante un viaggio in Belgio, dove gustando dei piatti tradizionali scopre la gastronomia brassicola. Da quel momento inizia il suo personale percorso di ricerca culinaria utilizzando la birra non solo come accompagnamento al pasto, ma come ingrediente.

Paolo Erne, homebrewer da sempre, inizia a produrre le sue prime birre negli anni '70. È uno dei padri fondatori del movimento birrario italiano. È consulente presso Birrifici italiani ed esteri e molto impegnato come divulgatore social su temi quali la conoscenza e l'uso dei principali strumenti di lavoro e delle diverse tecniche birrarie.
Prezzo:19,50
 
THE CATHOLIC EAST: Congregation for the Eastern Churches
Autori: Rigotti, G., Farrugia, E. SJ, Van Parys, M. O.S.B.
Lingua: inglese
Pagine: 1147
ISBN: 978887789710

The Catholic East is the fruit of a long and intense effort. It is published by the Congregation for the Eastern Churches, the dicastery of the Roman Curia entrusted with supporting the Eastern Catholic Churches. The Catholic East desires to be a tribute to the Churches of the Christian East, Catholic and Orthodox, and to their numerous martyrs and confessors of the faith. In a context of historic upheaval, The Catholic East is a sign of trust in God for the future, and a bold invitation never to lose hope. This work is also a sign of gratitude for the pastors, witnesses of hope, who remained with their flock, despite indescribable suffering and tears. This publication offers an apt occasion to recall a glorious but equally painful past. At the same time, it prompts gratitude for the journey that began with Vatican II: the decrees Orientalium Ecclesiarum and Unitatis Redintegratio (1964), the magisterium of Saint John Paul II in Orientale lumen and Ut unum sint (1995), the Jubilee Year 2000, the apostolic exhortation Ecclesia in Medio Oriente of Benedict XVI (2012), and the Jubilee of Mercy promoted by Pope Francis in 2015. It is my sincere hope that The Catholic East, the first English edition appearing forty-five years after the previous Italian edition, contributes to a greater appreciation of the abundant gifts that these Churches offer the universal Church and of the sacrifices that their faithful have made for love of their full communion with the Apostolic See. Their presence, which is a great blessing, calls for more recognition and appreciation.

Leonardo Card. Sandri, Prefect, 14th October 2019
Prezzo:160,00
 
LA QUESTIONE CALDEA e ASSIRA 1908 - 1938: Documenti archivi della Santa Sede ASV, ACO, SS.RR.SS.
Georges-Henri Ruyssen, SJ (a cura di)
Tomo I (Pag. 1-752),
Tomo II (Pag. 753-1532),
Tomo III (Pag. 1533-2194),
Tomo IV (Pag. 2195-2454)
Lingua: documenti originali per la maggior parte in lingua italiana (80-85% dell'intera opera).

I quattro volumi de La Questione Caldea e Assira, curati dal Padre Georges-Henri Ruyssen SJ, docente presso il Pontificio Istituto Orientale a Roma, rendono finalmente fruibili i documenti sinora inediti, provenienti dagli Archivi Vaticani, sulla persecuzione dei cristiani caldei e assiri in Medio Oriente. Si tratta nello specifico di documenti redatti dalle autorità ecclesiastiche sulla sorte di queste comunità durante la prima parte del XX secolo, all’interno di eventi che coinvolgono l’Impero ottomano, la Persia, nonché paesi come Turchia, Siria, Iraq e Iran, così come si verranno a costituire subito dopo la fine della Prima Guerra Mondiale.

Quest’opera, nel suo aspetto storico e documentale, contribuisce a comprendere con maggior precisione, tra passato e presente, la complessità dell’area mediorentale. Nell’introduzione l’Autore afferma: “Il valore di questa raccolta dei documenti d’archivio consiste nello scoprire il modo in cui questi eventi, purtroppo non sempre bene conosciuti dagli storici,
venivano riferiti, interpretati e vissuti dalla Chiesa cattolica e dalla sua gerarchia, che non perseguiva i medesimi interessi politici delle potenze europee del momento. È per questo che ci auguriamo che i volumi, che riportano nella maggior parte documenti inediti, possano rappresentare un prezioso complemento per lo studio sereno della questione caldea e
assira nell'arco di trent'anni, cioè dal 1908 al 1938”. La persecuzione dei cristiani e la loro conseguente emigrazione hanno una lunga storia, iniziata ben prima del XX secolo e segnata da eventi di natura diversa: le vessazioni da parte delle autorità pubbliche, le discriminazioni sociali, i colpi di stato, le politiche del fondamentalismo musulmano, il terrorismo e le guerre nel Medio Oriente; un vasto territorio che ancora oggi è teatro di sanguinosi conflitti che spingono molti cristiani ad abbandonare i loro paesi d’origine perché nessun futuro, in questi luoghi, sembra ormai possibile.

Georges-Henri Ruyssen SJ (1967) è Docente presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma e il Centre Sèvres, Facultés Jésuites di Parigi.
Prezzo:290,00
 
LA POPOLAZIONE DI VIESTE (1563-1584)
Autore: Vincenzo Ruggieri
Collaborazione: Francesco Innangi
Coedizione: Comune di Vieste & Valore Italiano, 2019
Lingua: italiana

Queste pagine non riguardano tradizioni locali, storie personali che si leggono amenamente: al contrario esse sono il fardello pesante, spesso pedissequo e ripetitivo, di una prosa che narra come lentamente si costruisce una compagine sociale che, a ben guardarla, si espande come multi-etnica e disomogenea. Forse questa caratteristica aggiunge una coloritura contemporanea: a Vieste confluiscono persone non solo dal propinquo territorio garganico, ma anche dall'opposta sponda adriatica, o da ancor più lontano. E il mare, ovviamente, ne è la strada, la più battuta non solo nell'antichità, ma anche durante il medioevo ed età moderna. Chi, come me, ha vissuto Vieste degli anni '50 e '60 del passato secolo riconosce il quadro riandando allo spazio antistante l'antica pescheria, dove, alleggeriti gli asini dal carico, si spandeva a terra il frutto della terra; di dietro, accanto, i pesci si dimenavano sulle lastre della pescheria. Il giovane, invece, può meglio comprendere la funzione delle torri costiere come una catena informatica - non di fibra ottica, ma di fumo - fra loro e il castello.

Vincenzo Ruggieri, gesuita, è professore di storia ed archeologia tardo-antica e bizantina; egli è nato a Vieste.
Prezzo:28,00
 
Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente
Atti del Convegno del Pontificio Istituto Orientale
“Violenza dove antico dolore”, Roma 10-11 Ottobre 2017

Massimo Pampaloni S.I. (a cura di)
ISBN 978-88-97789-65-9
Pagine: 272
Lingua: italiano e inglese

Il convegno Violenza dove antico dolore. Teologia come mediazione, dal racconto alla luce della vita, di cui questo volume raccoglie gli interventi, si è svolto al Pontificio Istituto Orientale nei giorni 10 e 11 ottobre 2017. Il giorno dopo, la visita al PIO del Santo Padre Francesco chiuse ufficialmente le celebrazioni per il primo centenario dalla fondazione dell’Istituto, voluto da Benedetto XV nel 1917. Il convegno, quindi, ebbe l’onore di essere l’ultimo appuntamento accademico della serie che costellò l’anno celebrativo. Non fu un caso, ma una precisa volontà del Rettore, il R.P. David Nazar S.I., che l’ultima parola delle celebrazioni di questo storico momento per il PIO, fosse affidata alla teologia.
Nel nostro Istituto vi è una lunga tradizione di storia della teologia, soprattutto nelle sue direttive patristiche, che hanno prodotto eminenti risultati nel campo della ricerca e della produzione di edizioni critiche, di monografie specialistiche sulla interpretazione di delicati punti del plurisecolare dibattito teologico e fondamentali saggi storici, che ancora oggi restano come riferimento nelle nostre discipline. Ma in occasione di questo centenario, si volle accogliere la sfida del momento presente e proporre un tentativo di produzione teologica, in risposta a una precisa richiesta pervenuta al PIO alla persona del Rettore stesso. In un incontro avuto con un vescovo armeno di Siria, padre Nazar si sentì rivolgere una richiesta esplicita: aiutateci a formulare una teologia che ci aiuti a pensare una risposta davanti alla violenza di chi vuole ucciderci: dobbiamo dire alla nostra gente “porgete l’altra guancia”? Oppure “imbracciate le armi e difendetevi”?

Massimo Pampaloni, S.I. (1966) è professore stabile di Teologia patristica orientale al Pontificio Istituto Orientale. Le sue linee di ricerca vertono sull’applicazione della quarta specializzazione funzionale (Dialettica) del Metodo di B. Lonergan alle controversie cristologiche, soprattutto in ambito antiocheno e siriaco, e ai rapporti tra immaginario letterario e teologia. Dal 2005 insegna con regolarità come visiting professor alla FAJE − Faculdade Jesuíta de Filosofia e Teologia di Belo Horizonte (MG), Brasil.
Prezzo:28,00
 
I presupposti storici del primato del Vescovo di Roma nell'opera di Frantisek Dvornik
Autore: Antonio Porpora
ISBN 978-88-97789-64-2 | Pagine 345

L'indagine su Cirillo e Metodio induce Dvornik ad affrontare, con il metodo storico critico, la questione del Primato Romano ascoltando le ragioni della parte bizantina. L'analisi storica sulla formazione del concetto di Basileia porta l'autore a sostenere l'iniziale condivisione da parte della Sede Romana della classica posizione bizantina circa il fondamento politico del Primato nella Chiesa e a negare qualsiasi fondamento storico al ruolo dell'Apostolo Andrea nella fondazione della Sede Costantinopolitana, al punto che anche il patriarca Fozio, la cui aspra controversia con Roma viene dall'autore sottoposta a profonda revisione storica, vi rimase del tutto indifferente. Il monumentale edificio eretto da Dvornik appare un gigante dai piedi d'argilla di cui si evidenziano in quest'opera le fragilità e le contraddizioni.

Antonio Porpora (1959) vive ad Amalfi. Dal 1984 è presbitero dell’Arcidiocesi di Amalfi–Cava de’ Tirreni ove è Parroco della Cattedrale e Responsabile dell’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso. Ha conseguito il Dottorato in Teologia Dogmatica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale in Napoli – dove insegna dal 2003 – con una tesi sull’ecclesiologia di Joannis Zizioulas. Ha poi ottenuto il Dottorato in Scienze Ecclesiastiche Orientali presso il Pontificio Istituto Orientale in Roma dove è docente dal 2013.
Prezzo:28,00
 
LUCE DI VITA. CATECHISMO DELLA CHIESA BIZANTINA
Autore: Giorgio Demetrio Gallaro
ISBN 978-88-97789-62-8 | Pagine 414

Le Chiese orientali hanno sempre custodito una tradizione ricca di vita cristiana per grazia dello Spirito Santo. In ampia misura, tuttavia, questo meraviglioso patrimonio è espresso in forme non facilmente accessibili alla gente comune e alla mentalità odierna, cosicché le antiche tradizioni e consuetudini di famiglia sono state in molti casi dimenticate, e i testi religiosi, liturgici e patristici, non sempre resi disponibili nella lingua corrente, sono finiti addirittura per essere preclusi ai non addetti ai lavori. Mentre si va riscoprendo a poco a poco la ricchezza di questa tradizione, si cerca di praticarla nella propria vita col comportamento, non così diverso dalla propria condotta abituale. Ci si propone di attingere/ispirarsi ai tesori di questa eredità spirituale, per assumerli a fondamento del proprio agire, delle proprie responsabilità e attività quotidiane, ma spesso senza un indirizzo specifico. Questo Catechismo, risultato del lavoro d’un gruppo di chierici e laici di tradizione bizantina, intende offrire appunto un orientamento in questo percorso di riscoperta.

Mons. Giorgio Demetrio Gallaro
Vescovo dell'Eparchia di Piana degli Albanesi di Sicilia



Prezzo:45,00
 
APPUNTI DI GEOPOLITICA
Autore: Danilo Ceccarelli Morolli
ISBN 978-88-97789-60-4 | Pagine 304

Per la copertina di questo volume la geopolitica è un pane rovente, simbolo di necessità e attrazione.
L’Ammiraglio Giuseppe Lertora, autore della Prefazione, scrive che ci troviamo davanti ad un: “... libro composito, accessibile anche a neofiti, tanto più adatto ai cultori della materia; senza retorica né melina...” e che Danilo Ceccarelli Morolli : “... snoda i vari intercalari con trattazioni di alto profilo concettuale, con appropriate dissertazioni, esempi concreti ed inediti, considerazioni e dotti richiami storici.”
Per canto suo l’Autore asserisce in premessa che: “... il presente scritto è volutamente intitolato Appunti poiché desidera possedere uno scopo eminentemente introduttivo e didattico;
in esso vi è la chiara volontà di offrire agli studenti o al lettore alcune nozioni generali e di base riguardo una disciplina che per la vastità di argomenti, richiede sempre più elevate e specifiche competenze e conoscenze.”

Danilo Ceccarelli Morolli è docente presso la Facoltà di Diritto Canonico Orientale del Pontificio Istituto Orientale e presso l’Università telematica G. Marconi.
Inoltre è membro corrispondente del Pontificio Comitato di Scienze Storiche. Ufficiale Superiore (Riserva Selezionata) della Marina Militare Italiana, ha frequentato la XIV sessione speciale
dello IASD presso il CASD.
È insignito dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nonché dell’Ordine Eq. del S. Sepolcro di Gerusalemme e del S.M.O.M.

Prezzo:26,00
 
PRIMA ALFABETIZZAZIONE. Tra percorsi di ricerca e innovazioni educative
Curatrici:
Franca Rossi
Clotilde Pontecorvo
ISBN 978-88-97789-35-2 | Pagine 148

Il volume presenta contributi di ricerca sulla prima alfabetizzazione raccolti in occasione del seminario internazionale tenutosi a Roma nel marzo del 2016; un evento che ha visto la partecipazione, oltre che di ricercatori, anche di moltissimi insegnanti. I temi affrontati nei capitoli offrono spunti e riflessioni che focalizzano l’attenzione sui diversi partecipanti al processo di alfabetizzazione; in primo luogo i bambini che, con le loro produzioni scritte, continuano ad alimentare l’interesse dei ricercatori sulla concettualizzazione della scrittura e dei testi scritti; in secondo luogo gli insegnanti come autori di pratiche didattiche e di scritture sulla scuola e, infine, i formatori, perennemente impegnati nella ricerca di modalità efficaci di sostegno all’innovazione didattica.

Contributi di:
Ruben Campagnano, Università “Sapienza”, Roma
Claudia Ciancamerla, Università “Sapienza”, Roma
Amira Dávalos, DIE-Cinvestav, Ciudad de México
Elisa Farina, Università “Bicocca”, Milano
Emilia Ferreiro, DIE-Cinvestav, Ciudad de México
Federico Longo, I.N.D.I.R.E.
Camilla Monaco, Federazione Provinciale Scuole Materne, Trento
Raimonda Maria Morani, I.N.D.I.R.E.
Laura Parigi, I.N.D.I.R.E.
Clotilde Pontecorvo, Università “Sapienza”, Roma
Franca Rossi, Università “Sapienza”, Roma
Ana Sandbank, Levinsky College of Education, Tel Aviv
Eva Teubal, David Yellin Teachers’ College, Jerusalem
Elena Tomasuolo, I.S.T.C. CNR, Roma
Ilaria Zazzera, Università “Sapienza”, Roma
Cristina Zucchermaglio, Università “Sapienza”, Roma
Prezzo:24,00
 
Comunicazione e apprendimento tra scuola e società. Scritti in onore di Clotilde Pontecorvo.
(a cura di) Anna Maria Ajello, Valentina Ghione
- ISBN 978-88-89529-11-9

Il volume presenta uno spaccato di temi fondamentali, che vanno dalla formazione e aggiornamento degli insegnanti, alla sperimentazione educativa, all’acquisizione della lingua scritta e di competenze scientifiche, alle modalità di elaborazione e di ragionamento in classe. Oltre a questi aspetti sono affrontati temi di politica educativa più in generale che Clotilde Pontecorvo ha affrontato con un impegno costante durante tutto l’arco della sua attività universitaria. Destinatari di questo libro sono tutti coloro che si occupano di problemi psico-educativi, come ricercatori, studenti di corsi di laurea attinenti, insegnanti, educatori e genitori.

Prezzo:24,00
 
ORIENTE CATTOLICO. Congregazione per le Chiese Orientali
- Quinta edizione
a cura di Gianpaolo Rigotti
- Commissione scientifica
Ronald G. Roberson, C.S.P., presidente
Gianpaolo Rigotti, segretario
† Vincenzo Poggi, S.I.
Robert Taft, S.I.
Michel Van Parys, O.S.B.

Opera in tre volumi (Vol. I, II, III - pp.1240)
ISBN 978-88-97789-40-6

L’opera ORIENTE CATTOLICO è il frutto di un lungo e intenso lavoro. Essa è pubblicata in occasione del centenario della Congregazione per le Chiese Orientali (1917-2017), il dicastero della Curia romana incaricato di sostenere le Chiese orientali cattoliche.
Molteplici ragioni hanno motivato questo dicastero a promuovere la presente nuova edizione di ORIENTE CATTOLICO: il desiderio, in primo luogo, di far sì che i fedeli cattolici conoscano, onorino e amino le Chiese d’Oriente in piena comunione con la Sede apostolica di Roma. Grande e troppo poco nota è la ricca diversità delle Chiese orientali cattoliche.
A tale auspicio si aggiunge l’ambizione di presentare uno strumento di lavoro e di consultazione, congiunta allo sforzo di una ricostruzione storica obiettiva e accademica, pur sempre suscettibile di essere affinata e aggiornata, nella speranza di far apprezzare sempre più la piena ecclesialità delle nostre Chiese, progressivamente riscoperta a partire dal pontificato di papa Leone XIII.
ORIENTE CATTOLICO, in terzo luogo, vuole essere un omaggio alle Chiese dell’Oriente cristiano, cattoliche e ortodosse, e ai loro numerosi martiri e confessori della fede. Quest’opera è anche un segno di riconoscenza ai pastori, testimoni della speranza, che sono rimasti col loro gregge, pur tra le indicibili sofferenze e le lacrime.
Noi siamo pienamente consapevoli che le Chiese orientali cattoliche nel corso dei tempi sono state considerate al tempo stesso dei ponti e degli scogli. Queste Chiese hanno però una coscienza di sé che esula dai semplici schemi dei luoghi comuni, e vivono con grande serietà una vita ecclesiale piena, ricca e responsabile, consapevoli della propria specificità e unicità, e della loro par dignitas con le altre Chiese d’Oriente e d’Occidente.
Esprimo l’auspicio che ORIENTE CATTOLICO, dopo più di quarant’anni dalla precedente edizione, contribuisca ad un più grande apprezzamento degli abbondanti doni che queste Chiese portano alla Chiesa universale e dei sacrifici che i loro fedeli hanno fatto per amore della loro piena comunione con la Sede apostolica. La loro presenza, che è una grande benedizione, chiede di essere meglio conosciuta e valorizzata.

Leonardo Card. Sandri - Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali.
Prezzo:160,00
 
Tenere la classe. La responsabilità degli adulti
Roma, 2013
Autori: Associazione Context
A cura di: Camilla Monaco
- ISBN 978-88-97789-33-8

"Il testo, curato da Camilla Monaco (Federazione provinciale Scuole materne di Trento) raccoglie e sistematizza i materiali relativi al convegno "Tenere la classe. La responsabilità degli adulti", tenutosi a Trento nei giorni 1-2 dicembre 2011 e organizzato dall'Associazione Context in partnership con l'IPRASE (Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa) di Trento. L'obiettivo dell'evento era quello di inquadrare la complessa problematica del tenere la classe nei suoi molteplici aspetti e sfaccettature, che riguardano il lavoro in classe e la motivazione ad imparare, il lavoro degli adulti, le regole della convivenza e la loro costruzione, i rapporti con le famiglie, "i casi" che si incontrano nella normalità della vita scolastica. Facendo riferimento a esperienze scolastiche concrete e situate, e grazie al prezioso contributo di esperti ed insegnanti del settore, è stato possibile mettere a fuoco e problematizzare aspetti diversi, che vanno dal lavoro quotidiano degli insegnanti alla costruzione di relazioni educative, all'allestimento di contesti adeguati."
Prezzo:19,50
 
The Syriac Manuscripts of Tur ‘Abdin in the Fondo Grünwald
- Vincenzo Ruggieri SJ
- Massimo Bernabò
- Emanuela Braida
- Marco Pavan
- Coedizione Orientalia Christiana & Valore Italiano, 2017
- ISBN 978-88-97789-47-5 | Pagine 490 - lingua inglese


The present collection is part of the Syriac manuscript patrimony held in that corner of land commonly referred to as Tur 'Abdin, a slither of land in far southeastern Turkey that creeps between Syria and Iraq. A land whose wealth of ecclesiastical heritage contrasts with its remote unassuming nature, far from any easy and straightforward path. However, even what is but a drop in a sea, speaks to the importance of this ancient culture and of the exceptional and strenuous conservation work.
Prezzo:220,00
 
VISITING THE BYZANTINE WALL PAINTINGS IN TURKEY (Lingua inglese)
- Vincenzo Ruggieri SJ
- Alexander Zäh
- Coedizione Orientalia Christiana & Valore Italiano, 2016
- ISBN 978-88-97789-41-3 | Pagine 288

The landscape of Byzantine painting is thus geographically located in the provinces and spans over several centuries. Despite being fragmented, this gallery bears witness of the need, the persistence, and the stylistic flexibility of a style embodied by the Byzantine character: that is to say, of its eagerness to understand, and therefore to believe and hope. Just as many monuments have been destroyed by humans, likewise a small or large portion of what is presented in this book will also disappear: may these pages reassert the presence of a culture which, one hopes, will always find new and sincere lovers.
---------------------------------------------
The volume will be published for the celebrations of the Pontificio Istituto Orientale’s (PIO’s) centenary: it was an honour that P. Guillaume de Jerphanion gave the opening lesson of the course on Byzantine frescoes. Our most sincere gratitude also to the two Rectors of the PIO, PP. James McCann and David Nazar, who supported and funded our work. For the patient work on the English text, we thank Vicky Franzinetti, Dr. Sr. Rachel Lynne Panagia Miola and Dr Christina Maranci. Although the text and the aim is one, each author is responsible for his section of the text. In addition, it must be granted that the quality of the photos is not always excellent, due to the rather inaccessible position of the fresco on the wall. Needless to say, we opted to present a sample rather than the total of the fragments of frescoes on site. When no other source is indicated, photos are from the PIO.
----------------------------------------------
Vincenzo Ruggieri, Rome - Alexander Zäh, Frankfurt-am-Main
Prezzo:75,00
 
Sinfonia n.9 di Beethoven. La gioia tra psicofisiologia e antropologia
Roma, 2012

Autori: Vezio Ruggieri
> Psicofisiologia clinica > Università "Sapienza" Roma

- ISBN 978-88-9778-9017

Questo saggio propone una chiave di "lettura" della nona sinfonia di Beethoven che, attraverso una puntuale analisi del rapporto tra la musica ed il testo poetico di Schiller, fornisce un'interpretazione unitaria dell'opera che consente di cogliere in tutta la sua grandezza la complessità del progetto beethoveniano. Ricordiamo che, paradossalmente, la nona sinfonia, che ha riscosso e continua a riscuotere l'universale plauso del pubblico fino a divenire una sorta di icona retorica della cultura occidentale ha, fin dalla sua origine, sollevato critiche e perplessità di numerosi musicologi esperti che cercavano nell'opera una coerenza formale che la collegasse alle forme specifiche della "sinfonia" consolidate ed in qualche modo sacralizzate dalla tradizione. Pertanto l'accusa più frequente mossa all'ultima sinfonia beethoveniana è di "incoerenza formale" che renderebbe l'opera musicalmente mal inquadrabile, poco comprensibile e scorretta.
Prezzo:14,50
 
È TEMPO DI CAMBIARE. Nuove visioni dell’insegnamento/apprendimento nella scuola secondaria.
Curatrici:
Clotilde Pontecorvo
Antonella Fatai
Amelia Stancanelli
ISBN 978-88-97789-50-5 | Pagine 272

Contributi di:

Eraldo Affinati, Annamaria Ajello, Michela Becchis, Luigi Berlinguer, Maurizio Bettini, Laura Binetti, Giacomo Camuri, Donatella Cesareni, Josette Clemenza, Paolo Corbucci, Paola Di Cori, Antonella Fatai, Vittoria Gallina, Alba Graziano, Nicoletta Lanciano, Anna Luce Lenzi, Anna Lepre, Luigi Mantuano, Lucia Marchetti, Guido Marinuzzi, Roberta Pasqua Mocerino, Claudia Petrucci, Clotilde Pontecorvo, Antonio Ronco, Marco Rossi-Doria, Francesco Sabatini, Maria Teresa Santacroce, Maria Concetta Sclafani, Marianella Sclavi, Amelia Stancanelli, Stefania Stefanini, Silvano Tagliagambe, Eugenia Tamburri, Franco Vaccari.

L’interesse di fondo, che ha motivato questa proposta culturale, è nato dalla giornata di studio in memoria di Anna Sgherri, valida ispettrice centrale del MIUR la quale, a partire dalla fine degli anni ‘70 fino alla conclusione del secolo scorso, ha attivamente sostenuto la formazione continua degli insegnanti, proponendo con grande impegno costanti azioni formative per i nuovi Licei delle Scienze Sociali allora appena istituiti. Quell’incontro, che si è tenuto il 2 dicembre 2015 presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Roma “Sapienza”, ci ha fatto rivivere la temperie di innovamento educativo e di discussione pubblica sui temi della scuola a cui molti di noi hanno partecipato negli ultimi trent’anni del Novecento; quando anche il MIUR (allora Ministero della Pubblica Istruzione) si è molto impegnato nel seguire ed assistere i processi di costruzione dei curricoli delle scuole, supportando il lavoro didattico con piani di formazione nazionale per presidi e docenti ed inaugurando modelli formativi di grande validità, ciò che ha consentito scambi di idee, proposte, riflessioni, tra le scuole dell’intero Paese.
Pertanto il volume si propone di stimolare un dibattito intorno alla scuola secondaria, soprattutto intorno ai contenuti e ai metodi dell’istruzione in questo ordine di scuola, e la motivazione si fa ancora più pressante se constatiamo la pressoché assoluta assenza di queste tematiche nell’attuale dibattito culturale pubblico.


CLOTILDE PONTECORVO. Professore emerito di Psicologia dell’educazione nell’Università di Roma “Sapienza”.
ANTONELLA FATAI. Docente di Matematica e Fisica presso il Liceo Classico di Arezzo, è formatrice in didattica della Matematica, tutor TFA presso UNIFI, esperta in metodi e tecniche della formazione in rete, formatrice INDIRE, esperta nazionale nella valutazione delle scuole per INVALSI.
AMELIA STANCANELLI. Docente di Italiano e Storia nella scuola secondaria superiore e Dirigente scolastica. Autrice di varie pubblicazioni di didattica e di testi di Antologia e Grammatica per il biennio della scuola secondaria superiore e Presidente di SISUS.

NOTA BENE! IN CONSEGNA DAL 23 NOVEMBRE 2016
Prezzo:25,00
 
PSICOLOGIA e SCUOLA. Una prospettiva socioculturale
- Autrici: Anna Maria Ajello, Valentina Ghione, Cristina Belardi
- Roma, Edizione 2015
- ISBN 978-88-89529-10-2


“Psicologia e Scuola” presenta una serie di temi analizzati secondo la prospettiva socioculturale. Ciò consente di mettere a fuoco questioni attuali, (l’apprendimento, la motivazione, l’insuccesso formativo, la valutazione, le differenze di genere, etc.) la cui connotazione fondamentale è il contesto di riferimento come trama su cui si innestano i diversi problemi.
I saggi si fondano sulle ricerche condotte dalle autrici negli ultimi 15 anni e rappresentano un risultato unitario utile a leggere in modo coerente diversi aspetti del mondo della scuola.
Il libro si rivolge agli studiosi dei fenomeni educativi, agli insegnanti e agli studenti dei corsi di laurea pertinenti.

Prezzo:25,00
 
LA QUESTIONE ARMENA 1894-1896 1908-1925
Autore: Georges-Henri Ruyssen, SJ
ISBN 978-88-97789-43-7
Cofanetto in tela | Sette volumi (cm 24 x cm 35 x cm 17)

“LA QUESTIONE ARMENA 1894-1896 – 1908-1925” è un’opera documentale in sette volumi curata dal gesuita belga Georges-Henri Ruyssen. Il lavoro di P. Ruyssen è il risultato di anni di scrupolosa ricerca presso gli archivi della Santa Sede. I volumi propongono la riproduzione fedele e cronologica dei documenti presenti presso l’Archivio Segreto Vaticano (ACO), l’Archivio della Congregazione per le Chiese Orientali (ASV) e l’Archivio Storico della Segreteria di Stato, Sezione per i Rapporti con gli Stati (SS.RR.SS.). Già proposta sul nostro portale in singoli volumi (vedi sezione a lato "Editoria Sacra) è ora disponibile completa ad un prezzo più conveniente e all’interno di un elegante cofanetto in tela.

Georges-Henri Ruyssen SJ (1967), insegna al Pontificio Istituto Orientale di Roma e al Centre Sèvres, Facultés Jésuites di Parigi.

Prezzo:249,00
 
TAPPEZZERIA. Materiali strumenti e processi di lavorazione
Roma, Nuova edizione 2015
Autori: Cesare e Sabrina Casiraghi
(Tappezzeria Eredi di Carlo Casiraghi, Milano)

ISBN 978-88-97789-46-8 - pp.64

Cesare e Sabrina Casiraghi, autori di questo volume giunto alla seconda edizione, sono i titolari della prestigiosa Tappezzeria Eredi di Carlo Casiraghi di Milano. Cesare Casiraghi, a partire dagli anni cinquanta e sessanta, sviluppa un percorso nuovo nell’arte della tappezzeria e del tessuto offrendo al mestiere del tappezziere una nuova visibilità internazionale. Oggi la Eredi di Carlo Casiraghi riceve nuova linfa creativa dalla collaborazione tra Cesare e la figlia Sabrina, architetto esperta di arredo di interni. Insieme ad altri membri della famiglia, la bottega continua ad offrire alla sua clientela la propria eccellenza produttiva, proponendo sia lavorazioni in tessuti tradizionali sia soluzioni moderne e tecnologicamente avanzate.
Prezzo:19,50
 
SOTTO UNA TENDA RICAMATA A STELLE. Fiabe in versi.
- Michelina Giraudo
- Illustrazioni di Sally Cavalleri
- ISBN 978-88-97789-58-1

Animali e piante, maghi e streghe, folletti, fate e minifate, stelle e comete, maestre e scolari, nonni e nipotini abitano queste fiabe in versi che Michelina ha scritto per i bambini. La sua fantasia è stata stimolata dalle esperienze vissute nell’infanzia.
L’immaginario fantastico invita a riflettere su situazioni che, soprattutto oggi, dilagano e preoccupano: l’inquinamento, la violenza, il razzismo, il vizio di rubare. Lette in positivo esse diventano: rispetto per la natura, coesistenza pacifica, integrazione sociale, onestà personale e professionale.

Michelina Giraudo, musicista non-vedente diplomata in pianoforte, canto corale, organo e composizione organistica, ha ricoperto una cattedra di pianoforte principale presso il Conservatorio di Cuneo. La vivacità della fantasia, la forza delle emozioni, la profonda sensibilità religiosa l’hanno portata a realizzare una vasta produzione, non solo musicale, ma anche letteraria, come attestano le fiabe qui raccolte.

Sally Cavalleri, dopo il liceo artistico ha insegnato molti anni nelle scuole medie di Cuneo e Provincia. In pittura ha seguito le orme della zia Elisa, particolarmente orientata al dipinto floreale. Ha saputo interpretare con squisita sensibilità artistica le fiabe della sua amica Michelina.
Prezzo:30,00
 
CIELO LIBRE. Imaginar la libertad
(a cura di) José Luis Tagliaferro
Illustrazioni di Christian Mirra e prologo di Osvaldo Bayer
- ISBN 978-88-97789-24-6
- ISBN 978-88-97789-24-6

“Cielo libero” è una mano che cerca un’altra, è una lotta dietro le sbarre. È il messaggio di chi, per immaginare la libertà, finisce in carcere ma non si arrende. Continua a lottare, continua a immaginare la libertà. Inoltre, è stato ed è un formidabile strumento per chi “da fuori” lottava e lotta per la difesa dei Diritti Umani. Un messaggio intriso di futuro. Questa edizione formalmente è la terza. Nel luglio del 1981, ancora sotto la dittatura civico-militare, Familiares pubblica queste poesie raccolte in vario modo, a volte insolito e avventuroso. Sono versi di sfida al regime e nello stesso tempo di stimolo per chi lotta per la libertà e la democrazia.

“Cielo libre” es una mano que busca otra mano, es una lucha detrás de los barrotes, es el mensaje de quien, por imaginar la libertad, termina encarcelado pero no se rinde. Sigue luchando: sigue imaginando la Libertad. Ha sido y es, además, un formidable instrumento para quien desde afuera luchaba y lucha por la defensa de los Derechos Humanos. Un mensaje empapado de Futuro. La presente edición es formalmente la tercera: en julio de 1981, todavía bajo la dictadura cívico-militar, Familiares publica en Buenos Aires este conjunto de poesías recogidas de varias maneras, algunas en forma muy insólita y rocambolesca. Esos versos son un desafío al régimen y al mismo tiempo una incitación para quien lucha por la libertad y la democracia.
Prezzo:30,00
 
Italiano per l'Italia nel mondo. Atti del Convegno "Programmare la “crescita” in una rete internazionale per la Scuola e il Lavoro”
- (a cura di) Sergio Colella
- ISBN 978-88-97789-51-2

Questa pubblicazione, documentando ed ampliando le relazioni proposte durante il Convegno dell'ottobre del 2013, intende fornire un contributo di informazioni, analisi, riflessioni e proposte legate a vari paesi del Sudamerica dal punto di vista delle tematiche affrontate. A questo proposito sono intervenuti esperti del settore formativo ed educativo italiani ed uruguaiani che ricoprono o hanno ricoperto incarichi accademici, scolastici ed istituzionali e figure legate ai temi della formazione professionale delle piccole imprese dell'artigianato italiano.

Sergio Colella già Dirigente scolastico presso il Consolato d’Italia a Montevideo, con estensione di funzione in Cile ed in Venezuela, è attualmente Dirigente scolastico a Milano.
Prezzo:16,00
 
Bilingue e Biculturale? Uno studio sulla percezione della lingua e della cultura italiana in docenti di lingua italiana in Argentina.
Autrici: Irene Bracone e Maria Antonietta Pinto
- Edizioni Valore Italiano Lilamé, 2014
- ISBN 978-88-97789-57-4


Questo libro si basa su un lavoro di ricerca che è stato oggetto di una tesi di dottorato in “Psicologia dell’Interazione, Comunicazione e Socializzazione”, discussa presso la Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma “SAPIENZA”. La ricerca si era proposta di studiare alcuni aspetti dell’insegnamento della lingua e della cultura italiana all’estero da un’angolazione psicologico-culturale, a differenza di ciò che è stato realizzato finora da linguisti e pedagogisti, mossi da un interesse glottodidattico. Si è scelto qui di focalizzare aspetti che sono invece eminentemente soggettivi, in quanto riguardano motivazioni e rappresentazioni che appartengono al docente, e non aspetti oggettivi della lingua e delle sue metodologie di insegnamento. Questa soggettività è stata studiata su due versanti: quello della autopercezione del docente in un contesto bilingue e biculturale, e quello della sua percezione della lingua e cultura italiana, verso la quale ha una speciale responsabilità nel contesto in cui opera. Il suo ruolo, infatti, non si esaurisce nel trasmettere elementi esclusivamente linguistici, letterari, storici e geografici del patrimonio culturale italiano, ma si estende anche alla trasmissione di valori che appartengono alla tradizione italiana, e nel fare percepire, più o meno abilmente, più o meno esplicitamente, la specificità italiana di questi valori in rapporto ad altre tradizioni. In questo senso egli costruisce nei suoi alunni rappresentazioni che hanno un carattere intrinsecamente comparativo rispetto a quelle che il contesto nativo propone. Questo tipo di docente si muove dunque in un mondo di rappresentazioni, sue e dei suoi interlocutori, che si dividono sempre il campo fra una lingua-cultura e un’altra. Attraverso la sua pratica quotidiana di insegnamento della lingua italiana fuori dal contesto di origine, egli contribuisce a forgiare aspetti importanti sia dell’identità italiana che di quella argentina. Identità, quindi, dialetticamente costruite, che vanno elaborandosi a un livello relativamente astratto, e precisamente a un meta-livello. In sintesi, la scelta di svolgere la ricerca sull’insegnante di italiano all’estero, nella fattispecie in Argentina, nasce dall’idea che questo tipo di docente - quando si trova a svolgere il proprio servizio fuori d’Italia - è chiamato ad un confronto continuo tra due binomi lingua-cultura. Questo confronto è tale da rimettere in gioco la rappresentazione di tutte le identità in questione, sia nella propria persona che nelle persone dei suoi alunni.

MARIA ANTONIETTA PINTO è docente della Facoltà di Medicina e Psicologia - Università di Roma “SAPIENZA”, dove insegna varie discipline dell’area psico-educativa. Fin dagli anni Ottanta, ha esplorato il campo della consapevolezza metalinguistica dal punto di vista teorico, evolutivo, metodologico, sociolinguistico, e più recentemente, anche clinico. Ha costruito cinque test di abilità metalinguistiche, che coprono l’arco evolutivo dall’età prescolare a tutta l’età adulta, validati su campioni italiani, tradotti in lingua inglese, spagnola e francese, e come tali utilizzati nella ricerca internazionale. Fra le pubblicazioni, oltre ai manuali dei test di abilità metalinguistiche, si evidenziano gli articoli internazionali basati su ricerche che mettono in relazione lo sviluppo metalinguistico con il bilinguismo, in Italia e fuori d’Italia, e l’apprendimento delle lingue straniere.

IRENE BRACONE è Dottore di ricerca in Psicologia dell’Interazione, Comunicazione e Socializzazione (Università di Roma “SAPIENZA”) ed ha condotto sul campo la ricerca oggetto del libro “Bilingue e Biculturale? Uno studio sulla percezione della lingua e della cultura italiana in docenti di lingua italiana in Argentina”. Nel periodo della ricerca, ha collaborato con associazioni presenti in Argentina per la programmazione di attività di promozione della lingua e cultura italiana e di formazione linguistica di adulti. Attualmente, opera come psicologa progettista di ricerche finanziate dall’Unione europea.
Prezzo:19,50

©2010-2020 Valore Italiano™ | Lilamé - Chi siamo | Condizioni di vendita | Informativa sulla privacy | Cookies

SEO KEYWORDS LINK, oriente cattolico, oriente cristiano, eastern churches, eastern catholic, eastern christianity, diritto canonico orientale, canon law of the eastern churches, catholic eastern churches, roman catholic church, church sui iuris, ius divinum, patriarchal churches, patriarchal church, patriarchs of eastern churches, synod of bishops, patriarchal curia, metropolitan churches, eparchial bishops, protosyncellus, syncelli, exarchies, exarchs, monastery sui iuris, evangelization of nations, ecclesiastical magisterium, catechetical formation, catechesi, catholic education, codex canonum ecclesiarum orientalium, cceo, code of canons of the eastern churches, patriarchal churches, eastern monasticism, exarchic monastery, apostolic exarchate, ruthenian eparchy, italo-albanian eparchies, patriarchal churches, coptic catholic church, syriac catholic church, greek melkite catholic church, syro-maronite church, chaldean catholic church, armenian catholic church, major archiepiscopal churches, ukrainian greek catholic church, syro-malabar catholic church, syro-malankara catholic church, romanian greek catholic church, metropolitan churches, eastern catholic churches of ethiopia and eritrea, ruthenian catholic church of the united states of america, greek catholic church of slovakia, greek catholic church of hungary.